[Top] Giochi Nuovi per Macchine Vecchie: Puntata 1 – Commodore 64

[Top] Giochi Nuovi per Macchine Vecchie: Puntata 1 – Commodore 64

Ottobre 17, 2019 0 Di LadyBug

Il Commodore 64 è senza ombra di dubbio uno dei computer più venduti e amati della storia. Intere generazioni di ragazzi sono cresciuti tra i suoi listati basic e i giochi che si trovavano un po’ ovunque, dai centri commerciali alle edicole.  Giochi dai caricamenti interminabili e dalla grafica primitiva che nonostante tutto riuscivano a farci sognare, trasportandoci in mondi sconosciuti popolati da mostri, alieni o principesse da salvare. Dopo il fallimento di Commodore avvenuto nel 1994, molti appassionati si sono rifiutati di abbandonare il loro amato Computer 8bit e hanno continuato a programmare giochi, sviluppare applicazioni, costruire accessori. Insomma, dietro al Commodore 64 è nata una vera e propria scena che a distanza di quasi trent’anni, continua a tenere in vita quello che è ormai diventato un computer immortale. 

Noi di GamesReplay siamo i primi ad amare follemente questo computer e siamo sempre alla ricerca di nuovi titoli da assaporare, giocare e amare; per questo motivo abbiamo deciso di proporvi ogni settimana una manciata di nuovi giochi usciti su questo vecchio e bellissimo computer. Ecco a voi…

Giochi Nuovi per Macchine Vecchie:
Puntata 1 – Commodore 64


Prince of Persia (2011 – Andreas Varga)
Prince of Persia è un platform game pubblicato da Brøderbund nel 1989 su Apple II e successivamente convertito su Commodore Amiga, MSDOS e molti altri sistemi. Realizzato interamente da Jordan Mechner con il rotoscoping (tecnica utilizzata anche per Karateka, il suo precedente gioco), Prince of Persia vantava animazioni fluidissime e molto realistiche per l’epoca. Il malvagio Visir Jaffar complotta per salire al trono. Rapisce l’unica figlia del sovrano, e getta il suo giovane amore nelle segrete del castello. Voi impersonerete quest’ultimo e avrete solo un’ora per trovare e salvare la vostra amata principessa. Il successo di Prince of Persia fu clamoroso. Convertito per decine di sistemi negli anni 80 e 90, in questi ultimi anni, sono uscite edizioni aggiornate per le console di nuova generazione e per i sistemi mobile. Nel 2011 l’olandese Andreas Varga, conosciuto come Mr.Sid, decide di realizzarne un porting su Commodore64. Il risultato è a metà strada tra il capolavoro e il miracolo. Prince of Persia sul piccolo Commodore è qualcosa di sublime, tutto è riprodotto alla perfezione, la grafica, le animazioni, il gameplay, l’atmosfera, tutto quello che ha reso questo gioco una pietra miliare degli anni 80/90 è presente anche nella versione Commodore 8bit. Un gioco da avere assolutamente.   

Sei un collezionista? Cerca Prince of Persia su Ebay o Amazon


BomberLand (2013 – RGCD)
Bomberland è una versione indie del famoso Bomberman/Dynablaster di Hudson Soft. Realizzato su Commodore64 dalla Samar Production e pubblicato nel 2013 da RGCD, Bomberland è un bellissimo maze game in cui controllerete un bombarolo che dovrà uccidere con le sue bombe tutti i mostri sparsi in letali e intricati labirinti, stando a sua volta attenti a non farsi ammazzare. La Samar Production ha fatto un lavoro eccelso di programmazione, il gioco vanta una grafica in alta risoluzione con ben 21 tipi diversi di nemici e 36 livelli. La parte sonora è composta da ottimi effetti e bellissime musiche remixate del gioco originale. Potrete giocare in single player o darvi battaglia in furiosi deathmatch a cui potranno partecipare fino a 5 giocatori contemporaneamente su schermo. Il gioco è disponibile gratuitamente in formato digitale. Se volete supportare gli sviluppatori, nel loro sito ufficiale (https://rgcddev.itch.io/bomberland) è possibile comprare una fantastica versione fisica su cartuccia completa di adesivi, poster, manuale e cartoline. Il tutto alla modica cifra di 32 sterline (circa 35 euro).

Sei un collezionista? Cerca BomberMan su Ebay o Amazon


Bruce Lee – Return of Fury (2019 – Megastyle)
Nel 1984 Data Soft pubblica un delizioso platform game chiamato Bruce Lee e interamente basato sulle gesta dell’omonimo artista marziale cinese. Grazie al gameplay semplice e ipnotico il gioco riscuote un successo immediato. Negli anni seguenti Bruce Lee diventa un cult ed escono numerose versioni, cloni, remake e porting, anche per sistemi più recenti. Nel 2019 il gruppo indie Megastyle realizza un seguito non ufficiale direttamente sul Commodore 64. Questo sequel presenta tutto il gameplay classico del gioco originale in un mondo totalmente nuovo. Nel gioco sono presenti anche i nemici storici di Bruce, ovvero Yamo e TheNinja. E’ stata aggiunto un livello di difficoltà extra e la possibilità di giocare in multiplayer fino a tre giocatori contemporaneamente su schermo. Se avete amato l’originale, questa nuova versione è caldamente consigliata.

Sei un collezionista? Cerca Bruce Lee su Ebay


Ghosts’n Goblins Arcade (2015 – N0stalgia)
Ghosts’n Goblins Arcade è un remake dell’originale Ghosts’n Goblins sviluppato da Chris Butler e uscito nel 1986 su Commodore 64. In questa nuova versione, realizzata nel 2015 dal team N0STALGIA, sono stati aggiunti due interi livelli, i quattro livelli dell’originale hanno dimensioni raddoppiate, la grafica è completamente rifatta come anche l’intero comparto sonoro, inoltre è stata aggiunta la sequenza introduttiva e la mappa presente nel coin-op, due nuovi boss e alcune animazioni di sir Arthur. E’ presente la sequenza di Game Over ed è stata migliorata l’intelligenza artificiale dei nemici. Insomma un vero e proprio restyling che rende questa versione, la migliore di sempre. Se siete dei fan del platform capcom e avete disintegrato innumerevoli joystick giocandoci su Commodore 64, scaricatelo senza pensarci due volte.

Sei un collezionista? Cerca Ghosts’n Goblins su Ebay o Amazon


Super Mario Bros 64 (2019 – Zeropaige)
I Commodoriani, anche se non vogliono darlo a vedere, hanno sempre un po’ invidiato i possessori di Nintendo Entertainment System che potevano sollazzarsi con i vari capitoli di Super Mario. Da quando poi nel 1987 uscì quel plagione di The Great Giana Sisters, tutti gridarono “al miracolo” e cominciarono a millantare di avere un platform game molto più bello del baffuto idraulico Nintendo. La realtà purtroppo è che nemmeno dieci giana sisters avrebbero fatto un super mario bros e molti continuarono a rosicare. Dopo il fallimento di Commodore, svariati programmatori amatoriali hanno tentato di portare mario su Commodore64, ma con scarsi risultati. Tutto questo fino ad Aprile di quest’anno, quando uscì un porting di Mario chiamato semplicemente Super Mario Bros 64. Tale meraviglia, realizzata da un certo Zeropaige è una conversione che si basa sul codice originale della versione NES. Il gioco è pressoché identico. La grafica ha dei colori leggermente diversi per via della differente palette tra le due macchine, è un po’ più lento a causa della diversa frequenza dei due processori, ma per il resto è tale e quale. Stessa struttura del livelli, stesso gameplay, stesso audio (per avere gli stessi canali del NES, c’è un’opzione che sfrutta due SID in parallelo). Insomma Super Mario Bros 64 è il platform game di Shigeru Miyamoto preso dal NES e messo di peso dentro gli 8bit del C64. Un miracolo di programmazione costata a Zeropaige ben otto anni di duro lavoro. Purtroppo tutto questo lavoro certosino non è passato  inosservato nemmeno ai dirigenti di Nintendo, che dopo nemmeno una settimana, hanno intimato Zeropaige di eliminare il gioco dal suo sito pena una denuncia per violazione di Copyright. Per Questo motivo non troverete Super Mario Bros 64 nel server di GamesReplay, ma internet è un luogo magico e nemmeno due ore dopo la sua uscita, il bellissimo Mario per Commodore era già presente su decine di altri siti.  Sono sicuro che se farete una ricerca su Google, lo troverete in un lampo. Sinceramente vi consiglio di procurarvelo perché è qualcosa di incredibile.

Sei un collezionista? Cerca Super Mario Bros su Ebay o Amazon