Wing Commander

WING COMMANDER - INFORMAZIONI:
Genere: Simulatore Spaziale
Anno di sviluppo: 1990
Sviluppatore:  Origin Systems

Wing commander è stato uno dei punti di svolta del gaming per pc (o per meglio dire per windows) sfruttando a fondo le possibilità tecnologiche dei primi anni 90. Grafica a 256 colori e pseudo 3D. La storia vede la solita guerra Umanità contro Alieni, in questo caso rappresentati dai felinidi Kilrathi. Enormi navi da guerra si scontrano nello spazio e noi siamo un semplice pilota a bordo della Tigers claw. Ovviamente in una delle zone più calde del conflitto! Sebbene la trama non sia delle più originali (anche per i tempi) è ben sviluppata e potremo parlare, tra una missione e l’altra, con i nostri compagni di squadriglia, ben disegnati e caratterizzati. Dalla altruistica Spirit al veterano Paladin fino al matto Maniac. Inoltre la trama presenta dei cambiamenti a seconda dei risultati ottenuti in missione ed è possibile perdere alcuni co-piloti durante gli scontri! Cosa decisamente innovativa per i tempi… Il gioco vero e proprio è un buon simulatore spaziale, molto action e senza pretese di realismo. Le navi sono semplici immagini ingrandite o rimpicciolite per dare l’idea della tridimensionalità. Però ancora oggi ho trovato pochi giochi capaci di dare la carica come Wing Commander. Grazie alle sequenze animate, alle conversazioni via radio con alleati e nemici, alle missioni piuttosto varie e alle opzioni di gioco non scontate e divertenti, Wing Commander ti fa sentire un vero pilota. I nemici sono tosti, le navi ammiraglie nemiche un osso durissimo da abbattere e i nostri alleati possono essere una risorsa o un impedimento, facendo magari di testa loro nel momento meno opportuno. Insomma un gran bel gioco. Wing Commander ha avuto un bel po’ di seguiti e spin off, dimostrando la bontà del prodotto. Ricordo il terzo capitolo, con attori veri al posto dei disegni, tra cui Mark Hamill! Dimentichiamo invece il film… Ultima nota, il primo capitolo fu convertito per Amiga, sia con una notevole riduzione dei colori, sia in una versione a 256 per cd32. Sul mio Amiga1200 volava… sull’Amiga500 invece, era una pena immane giocarci!

CONCLUSIONI

un buon simulatore spaziale d’azione. Uno dei primi giochi ad esplorare con taglio cinematografico le nuove possibilità del mondo videoludico.

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*